Italian Blog

Archivio per settembre, 2011

Ascolta in anteprima Susan Boyle nella cover di Enjoy The Silence dei Depeche Mode

In anteprima assoluta la versione di “Enjoy The Silence”  che sarà contenuta nel prossimo album “Someone to Watch Over Me” di Susan Boyle, in uscita il 1° novembre.
Beh già immagino questa cover in qualche episodio di qualche serie televisiva vampiresca. Un aura eterea, misteriosa…qualcuno l’ha definita marcia funebre, altri la  trovano un interpretazione interessante.  Un Enjoy The Silence vista sotto un altro aspetto, se vogliamo un pò più spirituale ma comunque efficace. Da qui la prova ennesima dell’immensa genialità di un artista come Martin L. Gore autore di Enjoy The Silence,  che non dimentichiamo essere brano  coverizzato ormai in tutte le salse, ciò nonostante di un fascino intaccabile.

Certo è che ascoltare la Boyle in questa veste è un pò inquietante.
Su Rolling Stone la Boyle dice: “La melodia di questo brano è semplicemente stupenda. Il testo suona come se volesse toccare così tante persone nello stesso modo in cui ha toccato me“.

 


Susan Boyle nella cover di Enjoy The Silence dei Depeche Mode (profezia Maya?)

L’abbiamo conosciuta grazie al talent show “Britain’s Got Talent” che l’ha resa celebre incoronandola vincitrice nel 2010. Ci ha emozionati per la sua semplicità, la sua voglia di riscatto verso una vita che poco le aveva regalato, per la sua voce strabiliante. Tutti abbiamo pensato “guarda un pò, il brutto anatroccolo (che mai divenne cigno) con una voce da sirena! e da li alcuni si erano ripromessi “mai giudicare un libro dalla sua copertina!”. La Susan Boyle ha ridato la speranza a tutte le desperate housewives dal sopracciglio pronunciato e dal baffo da sparviero! Ha ridonato loro la voglia di urlare a tutto il mondo “IO CE LA POSSO FARE!!!!”
E fin qui tutti d’accordo! Ma quando l’anatroccolo fa il bagnetto nel lago dei cigni reali beh lascia tutti un pò senza parole perchè in questi casi “words are very unnecessary”. La signorina Boyle avrà l’onore di cimentarsi nella cover di Enjoy The Silence dei Depeche Mode. Infatti pare che la Susy si sia fatta convincere dal suo manager e dalla sua etichetta discografica perchè l’idea di una cover è senza dubbio un ottima mossa per la sua carriera. Cimentarsi in cover dei classici dell’elettro pop? Ma stiamo scherzando oppure la profezia Maya sta per compiere l’atroce destino?
In ogni modo pare che tutto sia stato stabilito! Il 4 novembre prossimo uscirà la Boyle’s version di “Enjoy The Silence” dei Depeche Mode e “Mad world” dei Tears For Fears il tutto raccolto nel suo 3° album “Someone To Watch Over Me”.
Scommetto sarete tutti impazienti vero?
Il 2012 si avvicina e noi non possiamo far altro che attendere sul greto del fiume 😉


11° Raduno Devoti – Firenze 01 ottobre 2011

sabato 1 ottobre ore 22.00

Zenigat@
Piazza Piave n° 2
Un altro imperdibile RADUNO DEVOTI per la prima volta a FIRENZE esattamente a Scandicci , con una nuova tribute band i bravissimi ” DEVOTEES” nel bellissimo locale ” ZENIGAT@

INGRESSO 8 EURO CON CONSUMAZIONE

PER CHI VOLESSE CENARE AL LOCALE 2 MENU’ A SCELTA 15 EURO
INCLUSO INGRESSO

DEVOTEES su facebook

ZENIGAT@

evento facebook

raduno devoti fans club

gruppo raduno devoti


Sinner’s Day 2011 con Recoil, The Cult, Front 242 e altri

Domenica 30 ottobre 2011 Hasselt (BE) ospiterà le migliori band del panorama new wave, EBM, electro, synth-pop, post punk, darkwave e industrial.
Questa 3a edizione del festival si svolgerà nella Ethias Arena.
Di seguito la lista dei partecipanti:
FRONT 242 (BE) – Innegabile in fatto che si tratta di una delle più grandi band di musica elettronica che il Belgio potesse esportare fino ad ora, durante e dopo l’era New Beat. Hanno firmato da pochi giorni con l’etichetta belga Alfa Matrix, nei prossimi mesi alcune sorprese li renderanno protagonisti. La band festeggera il loro 30° anniversario proprio durante il Sinner’s Day. Buon compleanno ragazzi!!
THE CULT (UK) – La band diventata culto grazie alla fusione dell’hard rock dei Led Zeppelin con il misticismo dei Doors e l’influenza dark wave dei Cure. Uno dei brani più conosciuti è senz’altro “She Sells Sanctuary” presente nel secondo album della band “Love” (1985). Questa sarà un occasione unica per vedere la band dal vivo.
THE PSYCHEDELIC FURS (UK) – Presenti già nell’edizione precedente (2010) del Sinner’s Day. Fu il loro primo concerto in Belgio in 25 anni. Il loro genere è un mix tra punk e pop.
THE EXPLOITED (UK) – Punk e New Wave un accoppiata di generi durata per anni. Dal 1980 gli Exploited sono stati l’immagine per eccellenza del movimento punk con “Punk’s Not Dead” il loro primo album leggendario. Dopo 31 anni e mille peripezie la band dimostrerà di avere ancora fegato.
JOHN FOXX AND THE MATHS (UK) – John Foxx leader e fondatore degli Ultravox e fu il primo artista britannico che utilizzò i sintetizzatori. Foxx ha scritto anche “Underpass” ed è stato il responsabile dell’unione di Gareth Jones alla Mute Records.
RECOIL (UK) – Recoil è un progetto di Alan Wilder ex direttore musicale, scutore del suono, produttore, mago (…) dei Depeche Mode. Dal vivo Wilder riesce a creare un universo di suoni che non avete mai ascoltato prima. Durante lo show non mancheranno riferimenti ai Depeche Mode. Questo sarà una delle ultime esibizioni di Recoil, passarà del tempo prima di veder di nuovo dal vivo Recoil. Non potete mancare!
BLANCMANGE (UK) – Coetanei dei Depeche Mode, Soft Cell, The The e altri (presenti nella compilation “Some Bizarre” album d’esordio di gruppi che sarebbero divenuti famosi come appunto Depeche Mode, The The, Blancmange etc…questa compilation tra l’altro è difficile da reperire).”Living On The Ceiling” il loro primo grande successo con un synthpop accattivante. Il brano “Don’t Tell Me” segnò in maniera massiccia la loro carriera nel resto d’Europa.
DIAMANDA GALAS (USA) – La diva americana di origine greche ha una voce straordinaria. Dall’impetuosità vocale al blues accattivante. Per i conoscitori, Diamanda Galas ha partecipato cantando in alcuni brani di Recoil. Da non perdere se siete degli aclettici appassionati di musica.
KMFDM (GER) – Suoni teutonici provengono dai KMFDM meglio conosciuti come Kein Mehrheid Fuer Die Mitleid (o come “Kill Mother Fucking Depeche Mode”). Band fondata nel 1984 da Sascha Konietzko che vive e respira ‘industrial’.
THE MISSION (UK) – Ghotic rock band. Brani come “Deliverance” e “Butterfly on a wheel” li hanno spesso resti protagonisti su MTV. Durante il Sinner’s Day celebreranno il loro 25° anniversario. Questo per i The Mission sarà l’unico concerto in Belgio quest’anno.
KARL BARTOS (GER) – Ex membro dei Kraftwerk dal 1975 al 1990 dove suonava percussioni elettroniche e sintetizzatori. Il suo stile è rimasto immutato negli anni e la sua esibizione al prossimo Sinner’s Day lo dimostrerà.
VISAGE (UK) – I Visage sono il frutto di Steve Strange che non solo segnò i tabloid per le brillanti melodie ma anche per il suo stie di vita molto caotico. “Fade The Grey”, una delle sue migliori hit, viene ancora riprodotta in tutto il mondo. Chissà cosa sono capaci di regalarci dal vivo nel 2011.
PATTI SMITH (USA) – La lady americana definita “l’ultima regina del new wave”. Le sue canzoni più famose sono “Gloria”, “Because The Night”, “Dancing Barefoot” e “People Have The Power”.

L’apertura dei cancelli è prevista alle 12.00, il primo spettacolono inizierà alle 13.00. L’ultima band si esibirà alle 01.00 seguita poi da un after party.  Il costo del biglietto è di €58 con prevendita che potrete acquistare su www.sinnersday.com

 


Una cover-version dei Depeche Mode, Patti Smith, Jack White e altri per il 20esimo anniversario di “Achtung Baby” degli U2

Il caro zio Fletch lo aveva accennato con un velo di mistero… Ed ecco che finalmente la notizia balza sui siti/blog di musica – anni 80 e non – più cliccati. Solo 3 parole – Depeche ModecoverU2 –  Fatto il mio solito balzo dalla sedia dopo aver letto queste tre parole, bevo il mio solito tè pomeridiano e mi precipito a far visita al mio fedele amico e ricercatore infallibile “Google”. Ebbene si, i Depeche Mode in una cover degli U2. Si tratta di “So Cruel” brano presente nell’album “Achtung Baby” 7° lavoro in studio della band irlandese. Prodotto da Daniel Lanois e Brian Eno, l’album fu pubblicato il 19 novembre 1991 su etichetta Island Records.
Pensate che, e lo dico a chi non sa questi particolari, gli U2 iniziarono a lavorare “Achtung Baby” negli Hansa Studios di Berlino nell’ottobre del 90 completando il loro lavoro a Dublino nel 1991. “Achtung Baby” ha venduto la bellezza di 18 milioni di copie in tutto il mondo!
Ma tornando al caro zio Fletcher-one (se non fosse per la sua santa boccuccia british…) durante una recente conferenza stampa in Biellorussia dice “abbiamo appena finito di lavorare ad una cover degli U2 che uscirà a novembre“. Di seguito parte dell’intervista.

«Jack White per “Love Is Blindness“, Depeche Mode per “So Cruel“, Patti Smith per “Until the End of the World” e Damien Rice per “One“» svela Bono Vox, frontman degli U2, durante la conferenza stampa per la presentazione di “From the Sky Down” al Toronto International Film Festival. “Ogni volta che suono questo album mi accorgo solo delle cose che non vanno, ma quando sono altri artisti a suonarlo penso «è ottimo!!».
“So Cruel” verrà prodotto da Martin Gore, progettato da Sie Medway Smith e con il nostro Re di Cuori (il mio è tachicardico solo al pensiero) Dave Gahan alla voce.
Questo cover-album, commissionato dalla rivistra Inglese “Q“, onorerà il 20esimo anniversario di “Achtung Baby” e uscirà a Novembre in vari formati tra cui una “ueber deluxe edition” al costo di $660,19 (€297,99), una “Super Deluxe Edition”, “Vinyl Box Set”, “Deluxe Edition” e “Standard CD”.
Di seguito la versione originale di “So Cruel”.

Beh sono veramente curiosa di ascoltare la versione dei DM!