Italian Blog

Prime impressioni dopo la sessione d’ascolto di Delta Machine a New York

Nella serata di Martedì scorso, in una elegante discoteca di Manhattan, NY (zona Chelsea), alcune testate giornalistiche hanno partecipato ad una sessione di ascolto del nuovo album dei Depeche Mode, Delta Machine (c’era anche Dave!)
Quelle che seguono sono le opinioni di alcuni giornalisti presenti alla serata.

“Delta Machine, un ritorno all’elettronica consistente.
Un mix di Violator/Black Celebration in versione blues.”
The Quietus

“Sbalordirà un sacco di gente.
Massiccio, elaborato, complesso e intenso”
The Line Of Best Fit

“Heaven non è nulla, in confronto al resto.
Un disco pieno di sorprese e contraddizioni.
Ci sono momenti di bellezza intricata, canzoni che suonano come un sorta di riciclaggio dei loro pezzi migliori, quelli che ricordano le loro radici anni ottanta ma in chiave assolutamente moderna.
L’album contiene indubbiamente uno stile blues.
Musicalmente è consistente, pieno di idee, le tracce evolvono frequentemente da inizi base a conclusioni assolutamente inaspettate.
Delta Machine è il proseguimento di ciò che più o meno questa band ha fatto nei suoi 30 e rotti anni di esistenza. E ciò non è affatto male.”
Clash Magazine

Heaven:
Drum line minimal, molto meglio la parte voce e ritornello.
L’unica cosa fuori posto è la sofferente lentezza ritmica.
La potenza dei bassi e della batteria danno forma a questo sciroppo, vicino quasi al trip-hop.
Il pezzo non è malvagio, solo che non è la scelta migliore.
Il resto dell’album è più tosto e bizzarro.

Should Be Higher:
Di gran lunga la miglior traccia dell’album.
Tutti gli elementi tradizionali dei Depeche vengono riordinati, trattenuti e cantati in falsetto trasformando la canzone in qualcosa di nuovo.
Miglior mix.
Un brano che non smetterete più di canticchiare.

Slow e Goodbye:
Portano avanti la tradizione dell’impenitente venato pop con blues e chitarra (atmosfera Violator SOFAD)
Nel primo brano una potente chitarra blues prende la forma in una flevole spiritualizzazione stile coro gospel.
Il secondo è più tradizionale, spartano, che il ritornello trasforma in qualcosa di lussurreggiante.

My Little Universe:
Brano techno minimal, per lo più complesso.

Soft Touch/Raw Nerve:
Una revisione della storia dei Depeche Mode, quando sembrava fossero più industrial che pop e gli strumenti erano più pesanti.

The Child Inside: (cantata da Martin Gore)
Linea di basso alla Mingus-y che aggiunge synth ed elettronica ma poche percussioni.”
SPIN Magazine

Per quelli che si stanno ancora chiedendo chi si celi dietro la creazione della copertina di Delta Machine, devono sapere che:
Il logo e la cover dell’album sono opera di Anton Corbijn che ha progettato il logo ad Amburgo, durante le riprese di “A Most Wanted Man“, mentre l’immagine di sfondo è stata scattata a New York.
Questo è il 10° album dei DM che vede il contributo di Corbijn e l’8a copertina, compresa quella del Best Of.
La versione speciale del CD di Delta Machine, conterrà un booklet di 28 pagine con foto di Corbijn scattate a New York e in Luisiana.

Heaven
(CD-Maxi)
Amazon.it
Direct

Heaven
(CD)
Amazon.it
Direct

Heaven
(MP3)
Amazon.it
iTunes
Direct

Delta Machine
(Edizione Deluxe)
prossimamente su Amazon.it
Direct

Delta Machine
(Standard CD)
prossimamente su Amazon.it
Direct

Delta Machine
(Versione Digitale)
ordina su iTunes
Direct

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.

4 Risposte

  1. Pingback: Marzo pieno di impegni per i Depeche Mode: in Texas al SXSW a Berlino per Charity Water | Depeche Mode e dintorni

  2. Pingback: Depeche Mode al David Letterman Show 11 marzo 2013 | Depeche Mode e dintorni

  3. Pingback: Depeche Mode live a Vienna 24 marzo 2013 | Depeche Mode e dintorni

  4. Pingback: I Depeche Mode agli ECHO Awards 2013 « Depeche Mode e dintorni

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...