Italian Blog

Archivio per 03/02/2014

Depeche Mode nominati ai World Music Awards 2014

depeche mode e dintorniI World Music Awards sono i premi internazionali dedicati al mondo della musica. Con base a Monte Carlo, e patrocinati dal Principe Alberto di Monaco, la prima edizione dei World Music Awards risale al 1989 per mano di John Martinotti, fondatore e produttore esecutivo dello show.
Tutti i proventi della manifestazione vanno alla ‘Monaco Aide & Presence Foundation‘ e la ‘Combonian Missionary Association‘ che assistono aree sottosviluppate in Africa, Asia, Europa dell’Est e Brasile.

I candidati ai World Music Awards vengono scelti ogni anno dalla International Federation of the Phonographic Industry (IFPI).
I premi per World’s Best Male Artist, Best Female, Best Group, Best Electronic Dance Music Artist, Best Entertainer of the Year, Best Live Act, Best Song, Best Album e Best Video possono essere votati online su www.worldmusicawards.com

I Depeche Mode risultano in tre categorie: Best Album, Best Group e Best Live Act.

Tutti gli artisti sono in ordine alfabetico quindi, per votare, dovrete scorrere la lista fino ai DM, cliccare l’immagine e inserire il vostro nome, cognome e email.

Per sostenere gli inossidabili Depeche Mode cliccate sui link che seguono
Worlds Best Album http://vote.worldmusicawards.com/selectnomination.asp?cat=2
Worlds Best Group http://vote.worldmusicawards.com/selectnomination.asp?cat=6
Worlds Best Live Act http://vote.worldmusicawards.com/selectnomination.asp?cat=7

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Gli inossidabili Depeche Mode – Recensione Strasbourgo –

Photo DNA – Michel Frison

Il Papa eterno di una new wave ipnotizzante e incisiva. Dave Gahan fa il suo ingresso sotto un diluvio di techno pulsante, come un sexy Messia gotico del culto oscuro.

Avvolto nel mistero e da quell’aura magnetica che lo rendono, ancora una volta, uno degli araldi più carismatici e affascinanti della scena attuale, il cantante dei Depeche Mode elettrizza lo ‘Zénith de Strasbourg‘ prima ancora di intonare le prime parole di Welcome to my World, pezzo di apertura del nuovo album Delta Machine.

Nel pieno dei suoi 51 anni, il twirling e seducente Gahan lascia cadere velocemente la sua giacca di paillettes per raggiungere la perfetta condizione estatica, mentre i suoi due complici, Martin Gore e Andy Fletcher, gli reggono il gioco distillando, con chitarra e tastiere, quelle incredibili e sbalorditive sonorità incendiarie che hanno caratterizzato la band per oltre 30 anni, portandola ad alti livelli.

Enjoy the Silence , A Question of Time , Policy of Truth e Personal Jesus sono state come uno tsunami che ha spazzato via qualsiasi cosa al suo passaggio, mentre il pubblico si è levato in alto per la celebrazione di massa.

Di Alexis Fricker per www.dna.fr

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.