Italian Blog

Articoli con tag “facebook

2013 in review – Annual Depeche Mode e Dintorni Report from WordPress.com

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2013 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

The Louvre Museum has 8.5 million visitors per year. This blog was viewed about 130,000 times in 2013. If it were an exhibit at the Louvre Museum, it would take about 6 days for that many people to see it.

Click here to see the complete report.


Il 2013 di ‘Depeche Mode e Dintorni’ – calendario 2014

Grazie a tutti voi che ci avete seguito con fede e devozione in questo 2013 che è stato un anno ricco di novità, un anno che ci ha regalato Delta Machine e il Delta Machine Tour con due date italiane da cardiopalmo!

4.561 volte grazie agli inscritti che ci leggono sul blog (a fine 2012 eravate 465!)
15.523 volte grazie ai fan che ci seguono su facebook
1.461 volte grazie ai followers di twitter

Grazie a tutti quelli che ci hanno inviato video, foto e recensioni del Delta Machine Tour, a quelli che ci hanno tenuto compagnia con commenti, a volte critici a volte divertenti e a chi crede in noi!

Per tutti voi abbiamo preparato un regalo molto speciale, il calendario 2014 che questa volta (a differenza del calendario 2013) raccoglie le immagini più belle dei nostri Depeche on stage! E’ stato davvero difficile scegliere tra le migliaia di foto presenti nel nostro archivio, difficile a tal punto che abbiamo deciso di realizzare ben due calendari!
Clicca qui per scaricare (in alternativa nowdownload o rapidshare)

Pronti per il 2014? Pronti per le nuove date italiane del Delta Machine Tour?
Noi scenderemo in campo con voi a Bologna e anche questa volta, dopo il successo di Roma, prepareremo una coreografia… ma di questo ne parleremo più avanti.
Vi ricordiamo che abbiamo circa 20 biglietti disponibili per lo show del 22 febbraio, Parterre in Piedi (no Early Entrance) e Gradinata Est – L. Per info QUI.

E ora ripercorriamo il nostro 2013

Gennaio 2013

Febbraio 2013

Marzo 2013

Aprile 2013

Maggio 2013

Giugno 2013

Luglio 2013

Agosto 2013

Peter Gordeno e Christian Eigner impegnati nel progetto ‘OPIEN’ “L’album si chiama ‘Atlanta‘ e vede la collaborazione di Christian Eigner (turnista dei Depeche Mode dal 1997) insieme al produttore, compositore e polistrumentista Niko Stoessl (che ha lavorato anche in Hourglass di Dave Gahan). ‘Atlanta‘ nasce dal progetto ideato da Niko Stoessl, ‘OPIEN‘, gestito dal team di Daryl Bamonte.
Nel video che vi proponiamo, ‘Let Me Down‘, noterete anche la presenza di Peter Gordeno (turnista dei Depeche Mode dal 1998).” Altri articoli che potrebbero interessarti

Settembre 2013

  • Una chiacchierata con Andrew Fletcher dei Depeche ModeAbbiamo fatto show strepitosi. Forse è stata la migliore serie di concerti della nostra carriera. Dave è sempre stato fenomenale, il pubblico si è dimostrato fantastico e molto partecipe, perfino nelle zone d’Europa che sono in recessione. La nostra è una carriera da sogno, dagli inizi fino a oggi. Non avremmo mai immaginato di essere ancora qui, di andare in certi paesi, di essere sempre più famosi. È meraviglioso. In tutta sincerità, credevamo che sarebbe durato solo un paio d’anni.Altri articoli che potrebbero interessarti

Ottobre 2013

Novembre 2013

  • Dave Gahan: “La musica mi ha salvato”È cominciato tutto con il glam rock, con gli Slade, T Rex, David Bowie e Roxy Music. Poi sono arrivati i Damned e i Clash. Ma la mia vera illuminazione è stata Ziggy Stardust, l’uomo che viene da altrove.
  • Jayce Lewis annuncia la data di pubblicazione del nuovo album “La scorsa settimana JL ha firmato con la Caroline International (Universal Music Group), accordo che gli permetterà di pubblicare il nuovo album dal titolo “Nemesis” tra marzo e aprile 2014, anticipato dalla release di un primo singolo nel mese di gennaio.
    Successivamente, Jayce registra un nuovo nome per il suo progetto, che porta avanti alla grande già da qualche anno, e dice: «andava fatto, qualcosa che doveva essere fatta qualche tempo fa» da ora in poi tutto ciò che Lewis produrrà, dai live ai lavori in studio, porterà il nome di PROTAFIELD.” Altri articoli che potrebbero interessarti

Dicembre 2013

BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO A TUTTI!!!


La sinergia sincretica di Heaven

La sinergia sincretica di Heaven

Allo scoccare della mezzanotte di giovedì scorso,  su vevo.com c’è stata la prima dell’attessissimo video di Heaven che segna il grande ritorno dei Depeche Mode.

Nelle ore successive la premiere (in 24 ore ha superato 1 milione di visualizzazioni su YT) c’è stato un susseguirsi di commenti positivi sia per il brano, che avevamo ascoltato con qualche giorno di anticipo perchè sgattaiolato fuori da non si sa dove, e sia per il video. Heaven è un pezzo davvero incredibile, la voce di Dave sposa quella di Martin in modo encomiabile. Musica e parole trovano un perfetto stato di beatitudine.
Un brano che non ha nulla a che fare con il precedente Wrong (SOTU), perchè Heaven si presenta come una ballad elettronica che trascina l’anima up to Heaven. Quindi, munitevi di paracadute e caschetto di protezione, perchè a fine ascolto sarete catapultati nuovamente sulla terra ferma.

Detto questo parliamo del video, e che video gente! Chi se lo sarebbe mai immaginato!?
Perfettamente incastonato in un’atmosfera gotica e con riferimenti che toccano esoterismo ed entità celesti, spaziando fra realtà e soprannaturale, video e brano assumono un aspetto sincretico, misterioso e accattivante. Una sinergia che introduce molto bene l’album, mix innovativo di suoni.
E poi ci sono loro Dave, Martin e Fletch, finalmente! Perchè diciamolo pure che Wrong, Peace, Fragile Tension e Hole To Feed ci avevano lasciati un pò a bocca asciutta.

Non a caso invece quello che riguarda la scelta della location del video. Infatti la Holy Trinity Church, al 725 di St.Ferdinand Street New Orleans, è una vecchia chiesa abbandonata la cui costruzione risale al 1853. Attualmente, conosciuta come Marigny Opera House, la chiesa ospita interessanti eventi musicali, spettacoli di danza e teatro. Il Marigny Opera House è finanziato e gestito dalla Marigny Opera House Foundation che mira al restauro dell’edificio al fine di donare al quartiere e alla città di New Orleans una risorsa spirituale e artistica.

Il punto di partenza concettuale del regista Timothy Saccenti (direttore tra l’altro del video “Man Made MachineMOTOR feat Martin Gore) è stato proprio lo stile dell’album, un mix di blues ed elettronica.
Ed è proprio in merito alle influenze blues, che l’album prende poi il nome di Delta Machine.

A dare ulteriore conferma di ciò, è stato Dave Gahan in un’intervista su KROQ-FM nel programma radiofonico “Kevin And Bean“, dove viene chiesto a Dave se la parola “Delta” abbia qualcosa a che fare con New Orleans o il blues. «C’è sicuramente una forte influenza blues, si avvicina un pò ai tempi di Songs of Faith & Devotion, musicalmente. Martin ha tirato fuori un sacco di riff blues» dice Dave, precisando che per quanto riguarda i testi ricorda più l’era Violator.
Dave ritiene Martin un ottimo chitarrista, anche se lui fondamentalmente si sottovaluta come tale.
Per quanto riguarda Heaven, dice che hanno deciso di pubblicare il singolo un giorno prima del previsto, causa sgattaiolamento anticipato del brano in rete. Spiega poi che il brano lo ha colpito sin da subito «Ero come ‘Ahhh non vedo l’ora di cantare questo pezzo!’»
Accenna poi al tour, dicendo che le date Statunitensi partiranno dalla costa occidentale a fine estate/inizio autunno, più o meno.
Gli viene poi chiesto in che modo la band riesca a conservare la stessa grinta da 32 anni
«Sono continuamente sorpreso da questa band, accadono sempre molte cose interessanti.» Spiega che ogni volta che un tour arriva alla sua conclusione, loro si chiedono se sia il caso di continuare o fermarsi, ma alla fine sentono di avere ancora un sacco da dare: «Quello che voglio dire è, che non è ancora finita» ed è proprio questo che li spinge a tornare nuovamente in studio.
Dave poi ironizza scherzosamente guardando al passato, ai loro 32 anni di storia: «Siamo stati la band che nessuno capiva, poi la band che tutti cercavano di imitare, e improvvisamente siamo diventati la band che tutti dicono ‘oh, siamo stati influenzati da!’» e conclude «me la tirerò un pò ma, siamo ancora la più grande band alternativa, in un modo o nell’altro.»

Altre dichiarazioni di Dave provengono invece da una video intervista di recente pubblicazione dove annuncia che: «Ci sarà una seconda versione del disco che comprende tutto ciò che abbiamo registrato durante la lavorazione di Delta Machine.»
(Box Edition come SOTU?)

Spiega poi quanto sia importante affidarsi alla moderna tecnologia (Dave usa il suo Iphone per registrare idee e fa ampio uso della fotocamera) e dell’interessante e ricca partnership con Deutsche Telekom.
«E’ sempre stato importante per noi sfruttare le tecnologie innovative, al fine di rendere ogni tour più grande e migliore di quello precedente. Con il sostegno di Deutsche Telekom (partner della band in 16 delle date europee del world tour che partirà a maggio) saremo in grado di coinvolgere, come mai prima d’ora, un maggior numero di fans al nostro prossimo tour europeo, in qualsiasi posto essi si trovino.» (video intervista qui e qui)

Ora mi chiedo, sarà mica la volta che vedremo un live dei Depeche in diretta web?

Sempre la Deutsche Telekom, sta organizzando una mostra d’arte che vedrà protagonisti i fans dei Depeche Mode. La versione virtuale della mostra sarà a cura del sito electronicbeats.net, mentre nelle città di  Berlino, Varsavia, Budapest, Zagabria e Praga verranno esposte le opere più importanti. Tutti possono partecipare a prescindere dal luogo in cui si trovano.
Non abbiamo altre notizie riguardo questa mostra, gli organizzatori ci hanno comunicato che avremo presto tutti i dettagli.

E ancora la Deutsche Telekom ha messo sù un contest che permetterà di vincere un meet and greet con i Depeche. Cosa bisogna fare: se avete in programma una delle 16 date sponsorizzate da questa grande azienda di telecomunicazioni tedesca (Atene, Sofia, Bukarest, Budapest, Zagabria, Bratislava, Monaco, Stoccarda, Francoforte, Berlino, Lipsia, Amburgo, Dusseldorf, Dusseldorf, Praga, Varsavia) basterà acquistare il vostro ticket su telekom-streetgigs.de e parteciperete così al contest.

Timothy Saccenti, director | Jason Baum, producer | Radical Media, production co. | Ivan Abel, DP | Dayn Williams, editor | Sherri Korhonen, Andrea Huelse, production designers | symbols + rituals, mask designer | Ivan Safrin, projection designer | Russel Mack, VFX lead | Dan Giraldo, VFX | | Alvin Cruz, flame artist/colorist Ram Bhat, matte painter | Mark Holmes, stylist | Andrea Helgadottir, make-up | Jennifer Heath, exec. producer | Saul Levitz, commissioner

Screencaps e gif animate di Heaven qui

Per tutte le short news, foto e video seguiteci su Facebook e Twitter!

Heaven
(CD-Maxi)

Amazon.it
Direct

Heaven
(CD)

Amazon.it
Direct

Heaven
(MP3)

Amazon.it
iTunes
Direct

Delta Machine
(Edizione Deluxe)

prossimamente su Amazon.it
Direct

Delta Machine
(Standard CD)

prossimamente su Amazon.it
Direct

Delta Machine
(Versione Digitale)

ordina su iTunes
Direct

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.

Depeche Mode e dintorni intervista Kris Martano degli Exciter’s

Oggi, per voi di Depeche Mode e dintorni, una interessantissima intervista con Kris Martano, voce e synth degli Exciter’s. Kris ci racconterà della sua vita, del futuro della band e del nuovo album “Human Contradictions“.

Gli Exciter’s nascono nel 2001 come tribute band dei leggendari Depeche Mode.
Nell’arco di 10 anni riescono a conquistare fama e pubblico a tal punto che nel 2010 decidono di incidere il loro primo album di inediti “Checkmate“.
Questa strepitosa tribute band romana vanta all’attuale un considerevole numero di live in tutta Italia, seguitissimi dai loro supporter più appassionati.
Non posso non citare l’ Opening al DJ-set di Andrew Fletcher in Italia, Viterbo e Forte dei Marmi.

Gli Exciter’s sono:

Vince: Voice, Keyboards, Programming
Kris: Voice, Synth
Anton: Guitars
Pierre: Drum

DMeD: Ciao Kris! Benvenuta su Depeche Mode e dintorni!
DMeD: Molti musicisti fin da bambini hanno avuto una certa precocità nell’approccio con la musica. Prendi ad esempio Trent Reznor, fondatore dei Nine Inch Nails, piuttosto che Thom Yorke, voce solista dei Radiohead, o David Bowie. Com’era Kris da bambina e il tuo primo approccio con la musica?
KM: Sicuramente Kris da bambina era timida e non sfacciata come adesso!!..Ahahhahah!!…Il mio primo approccio con la musica e’stato a 5 anni, quando ad una tavolata di famiglia, mia zia mi prese in braccio e mi mise sul tavolo dicendomi di cantare per tutti i parenti un classico napoletano. Io stando tutto il tempo a testa bassa cantai REGINELLA scatenando gli applausi di tutti i presenti che gridarono in dialetto napoletano: “Chest farra’ a cantant”!!..Effettivamente non si sbagliarono, anche se il genere non e’ proprio lo stesso!!…
DMeD: La musica condiziona positivamente le nostre vite. Non riesco ad immaginare un vita senza musica! Spesso riusciamo ad amare vari generi, anche diversi tra loro, tipo indie rock, elettronica, glam, new wave, techno etc..o le alterniamo semplicemente in base alle tendenze del momento o ai nostri gusti musicali, che possono mutare negli anni. Quali sono le tue prefenze attuali e quali quelle del passato?
KM: Da adolescente ascoltavo sicuramente musica piu’ leggera, seguendo le mode del momento. Poi arrivata alla maggiore eta’, mi trovavo nel pieno degli anni 80 ed e’ li’ che ho conosciuto il mio primo vero e proprio amore musicale, ovvero i DM. Nel corso degli anni ho imparato anche ad apprezzare tutta la buona musica che ha fatto la storia del Rock, come i Pink Floyd, David Bowie e tanti altri. Negli anni 90 invece ho conosciuto la musica dei RADIOHEAD, che definirei il mio secondo amore musicale.
DMeD: Come è avvenuto il tuo primo incontro con il resto della band?

KM: Nel 2000 mi trovavo in un locale a suonare con Vince, attuale cantante degli EXCITER’S e degli americani si alzarono impiedi indicandolo con il dito mentre gridavano DAVE…DEPECHE MODE!!!…Noi ci guardammo e continuammo a suonare, ma la sera stessa ebbi l’idea di formare una Band Tributo ai DEPECHE MODE e visto che il cantante me lo avevano gia’indicato, mi basto’ contattare un chitarrista e un batterista e nel 2001 nacquero gli EXCITER’S.
DMeD: La scelta del nome della band, Exciter’s, non è una scelta a caso… c’è un evidente collegamento con i Depeche Mode. Ci puoi dire come nascono gli Exciter’s e perchè?
KM: Essendoci formati nel 2001 e’ chiaro che ci siamo ispirati all’Album DM uscito proprio quell’anno. Ma sinceramente non e’ questo il motivo per cui ci chiamiamo cosi’. Noi eravamo talmente ECCITATI da questa esperienza che abbiamo voluto chiamarci EXCITER, proprio per il significato della parola. Abbiamo poi aggiunto il genitivo sassone in onore del GERONIMO’S, il primo locale che ci ingaggio’ all’epoca e dove facemmo il nostro primo fortunatissimo live.
DMeD: Gli Exciter’s hanno condiviso il palco con varie Bands di spicco tra cui gli Eveline e A Toys Orchestra. Recentemente, inoltre, siete stati selezionati per gli Opening al Dj Set Italiano di Andrew Fletcher dei Depeche Mode per ben due volte! Ci puoi raccontare come si è svolto il tutto e che impressione avete avuto di Mr Fletch? (siete stati a stretto contatto con lui?)
KM: Andy e’ una persona molto disponibile. Abbiamo avuto il privilegio di fargli da Opening sia al THEATRO di Viterbo che alla CAPANNINA di Forte dei Marmi. A Viterbo essendo arrivato tardi, non era di buon umore. Ma il nostro FAN CLUB, gli preparo’uno striscione che gli fece tornare il sorriso. Quando mi avvicinai per darglielo a nome di tutti, lui disse al Bodyguard di accompagnarmi nel suo camerino, di portare lo striscione e di aspettarlo li’. Purtroppo alle 04 del mattino ancora non arrivava e io stanca morta andai via, lasciandogli lo striscione e mangiandomi una buona parte del suo buffet per consolazione!!…Ahahhaha
La seconda volta ando’ meglio. Infatti alla Capannina ci ricevette nel suo camerino con tutta la Band, facendosi fotografare e chiaccherando un po’con noi. Prima di salutarci, ci firmo’un bell’autografo sul nostro primo Album CHECKMATE e agganciando un sonoro cinque al nostro Vince gli grido’ GREAT!!….
DMeD: CHECKMATE è il vostro primo lavoro di inediti che risale al 2010. Ora sappiamo che è disponibile il vostro secondo attesissimo album “Human Contradictions”! Parlaci di questo vostro ultimo lavoro.
KM: Questo secondo lavoro e’sicuramente piu’ “Maturo” e “Sofferto” rispetto a CHECKMATE. Siamo cresciuti musicalmente e questo si sente nell’Album. Stavolta i testi sono per lo piu’autobiografici, raccontano le nostre crisi, perplessita,le domande a cui non sappiamo dare una risposta e anche le nostre gioie, dando un quadro completo delle contraddizioni umane. Anche qui’ci alterniamo vocalmente e come nell’altro Album ci saranno due brani completamente musicali.
Inoltre HUMAN CONTRADICTIONS e’ stampato su Etichetta MAFI che lo distribuisce in tutto il mondo su  iTunes e su tutti gli Stores digitali a soli 6.99.
DMeD: Tour in vista?
KM: Abbiamo molte date in giro per L’Italia. Le trovate tutte sul nostro sito. www.exciters.it
DMeD: Che rapporto avete con i vostri fans?
KM: Sicuramente un rapporto molto forte. Con alcuni, sono nate delle amicizie molto profonde. Cerchiamo sempre di stabilire un rapporto umano con loro, fin dove e’ possibile. Sono FANTASTICI, Ci sostengono e ci supportano in tanti modi. Ci fanno regali a fine live e hanno aperto anche un FAN CLUB molto attivo. Molte Band di colleghi e amici ce li invidiano addirittura!!…Ahahahaha!!..Senza di loro non saremmo niente.
DMeD: Se dovessi definira la tua vita con la frase del testo di una canzone, quale sarebbe e perchè?
KM: La mia vita e’ stata e forse continuera’ad esserlo per sempre, talmente “Eclettica” e in continua evoluzione, che non riuscirei a racchiuderla in una frase di una canzone.
DMeD: Smessi i panni della Synth-Voice degli Exciter’s, com’è Kris nella vita di tutti i giorni?
KM: Sono una normalissima donna impegnata e assorbita dal suo lavoro, che si prende cura della propria casa e che nel tempo libero si circonda degli amici piu’ cari.
DMeD: Come immagini il tuo futuro e quello della Band?
KM: Finora gli Exciter’s mi hanno dato grandi soddisfazioni. Immagino che nel futuro la Band possa continuare a crescere artisticamente e non smettere mai di dare il proprio contributo nel panorama musicale.
DMeD: Grazie mille per la tua disponibilità! In bocca al lupo per tutto!
Nel video che segue Relaxed/Eclipsed (Part One) dall’album “Human Contradictions” disponibile su iTunes

 

Facebook    MySpace    Web Site

 

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/intervista, sia in formato cartaceo sia telematico, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.

Depeche Mode e dintorni ora anche su facebook e twitter!

Depeche Dark Mode – Depeche Mode e dintorni ora anche su Facebook e Twitter

Per non perderci mai di vista 😉

Colgo l’occasione per ringraziare di cuore tutti coloro che seguono in modo assiduo questo blog  GRAZIE!


11° Raduno Devoti – Firenze 01 ottobre 2011

sabato 1 ottobre ore 22.00

Zenigat@
Piazza Piave n° 2
Un altro imperdibile RADUNO DEVOTI per la prima volta a FIRENZE esattamente a Scandicci , con una nuova tribute band i bravissimi ” DEVOTEES” nel bellissimo locale ” ZENIGAT@

INGRESSO 8 EURO CON CONSUMAZIONE

PER CHI VOLESSE CENARE AL LOCALE 2 MENU’ A SCELTA 15 EURO
INCLUSO INGRESSO

DEVOTEES su facebook

ZENIGAT@

evento facebook

raduno devoti fans club

gruppo raduno devoti