Italian Blog

Articoli con tag “delta machine

Le grandi emozioni del Delta Machine Tour: Live In Berlin dei Depeche Mode in release da oggi!

Si apre il sipario e il pubblico adrenalinico scoppia in un applauso consacratorio. Abbiamo pianto dall’emozione, abbiamo cantato a squarciagola, ci siamo abbracciati, baciati. Abbiamo ballato e saltato come se non ci fosse un domani e siamo poi tornati a casa distrutti ma felici, con il sorriso e gli occhi pieni di gioia che ci hanno accompagnato per giorni e giorni.

Un tour mondiale glorioso e l’ennesima indiscutibile conferma del grande successo dei Depeche Mode racchiuso nel film concerto “Live In Berlin” diretto dal grande regista e fotografo Anton Corbjin, da anni al fianco della band come creatore di copertine e video musicali.

“Live In Berlin”, registrato a Berlino il 25 e 27 Novembre 2013, esce in edizione standard (doppio CD audio) e in edizione Deluxe che racchiude: l’album Delta Machine in versione 5.1 surround, un doppio CD audio (quello della versione standard), un doppio DVD con il concerto completo + 15 interviste + Sessione acustica al Salon Bel Ami: (Condemnation e Judas) e un booklet fotografico.

Siete pronti a rivivere le grandi emozioni del Delta Machine Tour?

iTunes:
Depeche Mode Alive In Berlin HD (posticipata al 19.12.14)
https://itunes.apple.com/it/movie/depeche-mode-alive-in-berlin/id939096560

DepecheMode Live In Berlin Soundtrack
https://itunes.apple.com/it/album/live-in-berlin-soundtrack/id937911189

Amazon:
Depeche Mode Live In Berlin Cofanetto
http://amzn.to/1tIfKrr

Live In Berlin Soundtrack [2 CD]
http://amzn.to/1yc1B5q

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Depeche Mode Live in Berlin – In arrivo il 17 novembre su Columbia Records

Di seguito il comunicato stampa apparso sul sito ufficiale dei Depeche Mode – www.depechemode.com

I Depeche Mode pubblicheranno il DVD del concerto diretto da Anton Corbijn

Depeche Mode Live in Berlin sarà pubblicato da Columbia Records il 17 novembre

I Depeche Mode annunciano la pubblicazione mondiale del CD/DVD Depeche Mode Live in Berlin, prevista per il 17 novembre su Columbia Records. Diretto da Anton Corbijn, collaboratore creativo di vecchia data della band, il Depeche Mode Live in Berlin comprende due ore di filmati live inediti.

Il Depeche Mode Live in Berlin è stato girato al O2 World di Berlino il 25 e 27 novembre 2013 durante il Delta Machine Tour, che ha riscosso un enorme successo e ha visto la band suonare per oltre 2,4 milioni di persone in 32 paesi. I Depeche Mode hanno portato in tour il tredicesimo album in studio, l’acclamato Delta Machine, che nel marzo 2013 ha debuttato al primo posto in 12 paesi. Il CD/DVD non solo conterrà brani di Delta Machine, ma anche alcuni dei più grandi e memorabili successi del gruppo come “Personal Jesus” e “Policy of Truth”.

La versione deluxe offrirà però ai fan un’immersione totale: il DVD Live in Berlin, il CD Live in Berlin con l’audio completo del concerto suddiviso in due dischi, e un secondo DVD, Alive in Berlin. Diretto da Corbijn, Alive in Berlin comprende l’intero show alternato da filmati dietro le quinte, svariate interviste alla band e ai fan, nonché una sessione acustica di due canzoni girata al Salon Bel Ami, il più vecchio bordello esistente a Berlino.

Il pacchetto comprenderà inoltre il mix 5.1 in CD Blu ray di Delta Machine. Tutto questo sarà appositamente confezionato in un bellissimo cofanetto con cinque custodie contenenti i dischi suddetti e un libretto di 16 pagine.

«Alive in Berlin documenta la visita dei Depeche Mode a Berlino per i due concerti e l’impatto sui fan che seguono il gruppo. Berlino è un luogo importante per i Depeche Mode. Allo stesso modo, i Depeche Mode hanno un forte seguito nella capitale tedesca e il documentario cerca di cogliere non solo i momenti salienti dei concerti, ma anche questo legame speciale attraverso interviste ai fan e alla band», dichiara il regista Anton Corbijn.

Sarà inoltre disponibile il doppio CD con l’audio completo del Live in Berlin.

La lista dei brani di Depeche Mode Live in Berlin è la seguente:

DVD Live In Berlin

Intro
Welcome To My World
Angel
Walking In My Shoes
Precious
Black Celebration
Should Be Higher
Policy Of Truth
The Child Inside
But Not Tonight
Heaven
Soothe My Soul
A Pain That I’m Used To
A Question Of Time
Enjoy The Silence
Personal Jesus
Shake The Disease
Halo
Just Can’t Get Enough
I Feel You
Never Let Me Down Again
Goodbye
Credits

DVD Alive In Berlin

Concerto completo + 15 interviste
Sessione acustica al Salon Bel Ami: “Condemnation” e “Judas”

Live In Berlin Soundtrack (2 CD)

CD1

1. Welcome To My World
2. Angel
3. Walking In My Shoes
4. Precious
5. Black Celebration
6. Should Be Higher
7. Policy Of Truth
8. The Child Inside
9. But Not Tonight
10. Heaven
11. Soothe My Soul

CD2

1. A Pain That I’m Used To
2. Question Of Time
3. Enjoy The Silence
4. Personal Jesus
5. Shake The Disease
6. Halo
7. Just Can’t Get Enough
8. I Feel You
9. Never Let Me Down Again
10. Goodbye

Delta Machine Audio 5.1 (CD Blu ray – Solo edizione deluxe)

1. Welcome To My World
2. Angel
3. Heaven
4. Secret To The End
5. My Little Universe
6. Slow
7. Broken
8. The Child Inside
9. Soft Touch/Raw Nerve
10. Should Be Higher
11. Alone
12. Soothe My Soul
13. Goodbye
14. Long Time Lie
15. Happens All The Time
16. Always
17. All That’s Mine

Traduzione a cura di Barbara Salardi per Depeche Mode e Dintorni

E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo/traduzione, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


“Delta Machine Remixes” EP dal 23 giugno su Beatport

Il 23 giugno arriva l’EP “Delta Machine Remixes” su etichetta Boysnoize Records e in esclusiva per gli utenti di Beatport.
Nel progetto sono coinvolti Boys Noize con il remix di “My Little Universe” e Djedjotronic con “Alone”.


‘Goodbye’ il nuovo singolo dei Depeche Mode

Dopo Heaven, Soothe My Soul e Should Be Higher arriva Goodbye e sarà il quarto singolo estratto da Delta Machine, tredicesimo album in studio dei Depeche Mode uscito a marzo 2013.
Front View Magazine ha confermato di aver ricevuto un comunicato stampa dalla Sony Music.be.
Goodbye, testi e musica di Martin Gore, è la tredicesima traccia inclusa nella versione standard di Delta Machine.
Vi terremo informati sulla data del rilascio che al momento è ancora sconosciuta.

 

Aggiornamento del 21.01.14

La Sony Music.be ha confermato che il singolo uscirà come promo CD per le radio e che non è prevista alcuna commercializzazione ne remix.

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


2013 in review – Annual Depeche Mode e Dintorni Report from WordPress.com

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2013 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

The Louvre Museum has 8.5 million visitors per year. This blog was viewed about 130,000 times in 2013. If it were an exhibit at the Louvre Museum, it would take about 6 days for that many people to see it.

Click here to see the complete report.


1,1 milioni di copie vendute nel 2013 per Delta Machine dei Depeche Mode

Delta Machine, uscito nel marzo scorso, si posiziona quindi al 31° posto della classifica degli album più venduti nel 2013 con 1,1 milioni di copie acquistate in tutto il mondo. In Italia, Delta Machine ha ottenuto un disco d’oro + platino.
Alla posizione n°28 troviamo il duca bianco, David Bowie, che con The Next Day ha venduto 1,2 milioni di copie.

Al 25° posto Lady GaGa con Artpop totalizza 1,3 milioni di copie, nonostante una campagna marketing multimilionaria.
Miley Cyrus, benché si sia data molto da fare per “mostrare” al mondo tutto il suo “talento”, si posiziona al n°29 della classifica con il suo Bangerz, 1,2 milioni di copie vendute.
Abbiamo poi, sempre tra i più “talentuosi” e giovani “artisti”, gli One Direction in posizione n°8 con Take Me Home 2,5 milioni di copie, in posizione n°6 con Midnight Memories e 2,6 milioni di copie e alla 37 con Up All Night con 1,1 milioni di copie vendute nel 2013.

Bene per i Daft Punk in posizione n°3 con Random Access Memories e 3,1 milioni di copie vendute.
Il primo posto va a Bruno Mars che ha venduto 4 milioni di copie con Unorthodox Jukebox.

Lunga vita agli Artisti veri, quelli con la A maiuscola, quelli dal talento inarrivabile e non alle scimmiette da circo equestre, con tutto il rispetto per le scimmie si intende 🙂
Lunga vita a Depeche Mode e David Bowie!!

Fonte: mediatraffic.de

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Il 2013 di ‘Depeche Mode e Dintorni’ – calendario 2014

Grazie a tutti voi che ci avete seguito con fede e devozione in questo 2013 che è stato un anno ricco di novità, un anno che ci ha regalato Delta Machine e il Delta Machine Tour con due date italiane da cardiopalmo!

4.561 volte grazie agli inscritti che ci leggono sul blog (a fine 2012 eravate 465!)
15.523 volte grazie ai fan che ci seguono su facebook
1.461 volte grazie ai followers di twitter

Grazie a tutti quelli che ci hanno inviato video, foto e recensioni del Delta Machine Tour, a quelli che ci hanno tenuto compagnia con commenti, a volte critici a volte divertenti e a chi crede in noi!

Per tutti voi abbiamo preparato un regalo molto speciale, il calendario 2014 che questa volta (a differenza del calendario 2013) raccoglie le immagini più belle dei nostri Depeche on stage! E’ stato davvero difficile scegliere tra le migliaia di foto presenti nel nostro archivio, difficile a tal punto che abbiamo deciso di realizzare ben due calendari!
Clicca qui per scaricare (in alternativa nowdownload o rapidshare)

Pronti per il 2014? Pronti per le nuove date italiane del Delta Machine Tour?
Noi scenderemo in campo con voi a Bologna e anche questa volta, dopo il successo di Roma, prepareremo una coreografia… ma di questo ne parleremo più avanti.
Vi ricordiamo che abbiamo circa 20 biglietti disponibili per lo show del 22 febbraio, Parterre in Piedi (no Early Entrance) e Gradinata Est – L. Per info QUI.

E ora ripercorriamo il nostro 2013

Gennaio 2013

Febbraio 2013

Marzo 2013

Aprile 2013

Maggio 2013

Giugno 2013

Luglio 2013

Agosto 2013

Peter Gordeno e Christian Eigner impegnati nel progetto ‘OPIEN’ “L’album si chiama ‘Atlanta‘ e vede la collaborazione di Christian Eigner (turnista dei Depeche Mode dal 1997) insieme al produttore, compositore e polistrumentista Niko Stoessl (che ha lavorato anche in Hourglass di Dave Gahan). ‘Atlanta‘ nasce dal progetto ideato da Niko Stoessl, ‘OPIEN‘, gestito dal team di Daryl Bamonte.
Nel video che vi proponiamo, ‘Let Me Down‘, noterete anche la presenza di Peter Gordeno (turnista dei Depeche Mode dal 1998).” Altri articoli che potrebbero interessarti

Settembre 2013

  • Una chiacchierata con Andrew Fletcher dei Depeche ModeAbbiamo fatto show strepitosi. Forse è stata la migliore serie di concerti della nostra carriera. Dave è sempre stato fenomenale, il pubblico si è dimostrato fantastico e molto partecipe, perfino nelle zone d’Europa che sono in recessione. La nostra è una carriera da sogno, dagli inizi fino a oggi. Non avremmo mai immaginato di essere ancora qui, di andare in certi paesi, di essere sempre più famosi. È meraviglioso. In tutta sincerità, credevamo che sarebbe durato solo un paio d’anni.Altri articoli che potrebbero interessarti

Ottobre 2013

Novembre 2013

  • Dave Gahan: “La musica mi ha salvato”È cominciato tutto con il glam rock, con gli Slade, T Rex, David Bowie e Roxy Music. Poi sono arrivati i Damned e i Clash. Ma la mia vera illuminazione è stata Ziggy Stardust, l’uomo che viene da altrove.
  • Jayce Lewis annuncia la data di pubblicazione del nuovo album “La scorsa settimana JL ha firmato con la Caroline International (Universal Music Group), accordo che gli permetterà di pubblicare il nuovo album dal titolo “Nemesis” tra marzo e aprile 2014, anticipato dalla release di un primo singolo nel mese di gennaio.
    Successivamente, Jayce registra un nuovo nome per il suo progetto, che porta avanti alla grande già da qualche anno, e dice: «andava fatto, qualcosa che doveva essere fatta qualche tempo fa» da ora in poi tutto ciò che Lewis produrrà, dai live ai lavori in studio, porterà il nome di PROTAFIELD.” Altri articoli che potrebbero interessarti

Dicembre 2013

BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO A TUTTI!!!


Video

Dave Gahan: “Durante il periodo SOFAD mi appassionava più dipingere che fare musica” guarda la video intervista

L’intervista di svt.se del marzo scorso, registrata in un hotel di Austin prima dello show al SXSW festival.

Traduzione a cura di Barbara Salardi per Depeche Mode e Dintorni

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Arriva “Paradise” il libro fotografico di Timothy Saccenti

Per gentile concessione di © Timothy Saccenti

Tra i fan dei Depeche Mode, il nome di Timothy Saccenti è abbastanza noto negli ultimi tempi grazie al video del primo singolo estratto da Delta Machine, Heaven, le riprese delle session negli studi di New York e le spendide fotografie in bianco e nero che ritraggono Martin Gore e soci.

Oggi Timothy ci presenta “Paradise“, una collezione coinvolgente di immagini personali e professionali, un flusso di coscienza di 374 pagine, si serve di vari formati: telefoni digitali, motion camera, scanner, video synths etc usati da Tim e dai suoi collaboratori nel corso di un anno speso nella realizzazione di questa collezione.

Noto principalmente per i suoi ritratti stilizzati e i suoi ammalianti video musicali, questo libro offre una visione inusuale del processo creativo e agli oggetti utilizzati e poi dimenticati.


Paradise” è il primo di una serie di libri che saranno pubblicati nel corso del 2014

Disponibile online su shop.stemagency.com

Edizione limitata 50 copie

374 pagine
7 × 7 pollici (18 × 18 cm)
Soft cover
Digital printed

Fotografie di © Timothy Saccenti
Pubblicato da Holographic Thorns

www.timothysaccenti.com

tsaccenti.tumblr.com

timsaccenti-paradise.tumblr.com

studio@timothysaccenti.com

Grazie a Timothy Saccenti per averci concesso foto e video

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Delta Machine dei Depeche Mode nella categoria “Miglior Album Estero” al Medimex di Bari

Si intitola Delta Machine il nuovo album dei Depeche Mode dal 26 marzo

La terza edizione di Medimex, il salone dell’innovazione musicale in programma a Bari dal 6 all’8 dicembre prossimo, vede in lista diversi artisti stranieri e non, candidati in varie categorie come: Miglior album, Miglior album emergente, Miglior tour, Miglior tour emergente, Miglior videoclip, Migliore album italiano all’estero, Miglior tour italiano all’estero, Miglior album estero in quest’ultimo spiccano nomi di eccellenza come i nostri Depeche Mode con “Delta Machine“, Daft Punk con “Random access memories“, David Bowie con “The next day” e Muse con “The 2 nd law“.
I vincitori del premio dell’ edizione Medimex 2013 saranno decretati da una giuria composta da giornalisti, deejay e direttori di testate che valuteranno i nomi presenti nelle 8 categorie attribuite, assegnando un riconoscimento per ognuna.

www.pugliasounds.it/medimex

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Una chiacchierata con Andy Fletcher dei Depeche Mode

Dave Gahan, Martin Gore e Andy Fletcher sono considerati da molti i padri della new wave.

Fin dal 1981 i Depeche Mode hanno prodotto decine di brani pop dance sintetici nel Regno Unito – ricevendo dalla nota rivista britannica Q il titolo di “band elettronica più famosa che il mondo abbia mai conosciuto” – mantenendo al contempo il successo negli Stati Uniti.

Pezzi come “People are People”, “Enjoy the Silence” e “Policy of Truth” sono ricordi immutabili di un’epoca che li ha visti come pionieri. Ma i Depeche Mode non restano con le mani in mano.

All’inizio di quest’anno hanno pubblicato il tredicesimo album in studio, Delta Machine, dal quale sono stati estratti due successi che hanno scalato le classifiche dance degli Stati Uniti: “Heaven” ha raggiunto il primo posto e “Soothe My Soul” il settimo.

Da poco terminate le tappe di successo in Europa, i Depeche Mode sono al momento impegnati a portare il Delta Machine tour negli Stati Uniti, che questa settimana arriverà a Lakewood.

In una recente chiacchierata, il tastierista Fletcher ha accennato a quello che i fan potranno aspettarsi dai concerti e a come si tengono in forma adesso i Depeche Mode.

D: A quanto pare quest’estate avete fatto ottimi show in Europa.

R: Abbiamo fatto show strepitosi. Forse è stata la migliore serie di concerti della nostra carriera. Dave è sempre stato fenomenale, il pubblico si è dimostrato fantastico e molto partecipe, perfino nelle zone d’Europa che sono in recessione. La nostra è una carriera da sogno, dagli inizi fino a oggi. Non avremmo mai immaginato di essere ancora qui, di andare in certi paesi, di essere sempre più famosi. È meraviglioso. In tutta sincerità, credevamo che sarebbe durato solo un paio d’anni.

D: La produzione e la scaletta saranno diverse nel tour americano rispetto a quello europeo?

R: La scaletta potrebbe variare. Lo show dovrebbe rimanere sempre lo stesso. È una produzione intelligente, molto semplice. Abbiamo video fantastici, oggi la qualità è straordinaria. Il palcoscenico è molto scarno, l’esibizione spetta tutta a noi.

D: Manterrete l’intermezzo acustico?

R: Sì, serve a far respirare un po’ Dave, e inoltre Martin canterà diversi pezzi. È utile anche per il pubblico. Noi ci scherziamo sempre sopra dicendo che è il momento in cui tutti vanno in bagno!

D: È stato difficile inserire canzoni di Delta Machine avendo l’invidiabile problema di dover scegliere da un repertorio vastissimo?

R: Per noi è un’impresa impossibile mettere insieme la scaletta. Abbiamo più di duecento canzoni e ognuno ha le sue preferite. Alla fine ne abbiamo creata una con brani degli inizi fino a oggi. Abbraccia tutti i nostri album ed è andata alla grande in Europa. Le nuove canzoni sono molto facili da suonare e rendono benissimo dal vivo. Il nostro precedente album [Sounds of the Universe, 2009] era molto più difficile da suonare live.

D: Come pensi si sia evoluta la band nelle esibizioni dal vivo, anche dopo più di trent’anni?

R: Ci sembra di avere gli stessi fan di un tempo, perfino di più. Al momento ci sentiamo pieni di energia e secondo me abbiamo ancora qualcosa da offrire. Non so fino a quando andremo avanti, speriamo che questo non sia l’ultimo tour. I Rolling Stones mi spaventano e mi auguro di non continuare a fare concerti come loro fino a settant’anni! Ma il rock ‘n’ roll è una droga, e l’emozione di salire sul palcoscenico non se ne va facilmente.

D: Fate per caso qualche rito prima del concerto?

R: Abbiamo tutti le nostre routine, come gli attori o i calciatori. Noi ci stringiamo in un abbraccio di gruppo, una specie di “tutti per uno, uno per tutti”, ed è una cosa che facciamo da qualche anno. Tutto il tour è una routine. Ogni giorno si ricomincia da capo. Soltanto in questo modo si può fare un tour, con la routine, solo così si può sopravvivere. In passato avevamo una routine molto malsana.

D: Su YouTube ho visto il video dietro le quinte nel quale lo chef del gruppo diceva di preparare molti piatti biologici. Col passare degli anni avete scelto consapevolmente di mangiare in modo diverso o di fare più esercizio fisico oppure il vostro regime di vita è sempre stato questo?

R: Questo non ha nulla a che vedere con me! Sì, mangio cibi biologici. Ho perso qualche chilo, quindi forse ne vale la pena. Soltanto bistecche biologiche e altro, niente dieta vegetariana. Sembrerà incredibile, ma ci prendiamo cura di noi stessi molto più che in passato. A suo tempo l’esercizio fisico non era contemplato. Adesso abbiamo qualche anno in più e vogliamo esibirci ai massimi livelli, perciò ce la prendiamo con calma e cerchiamo di restare in forma.

D: Fai ancora il DJ?

R: Dopo lo scorso tour ho fatto una tournée mondiale e sono andato in Australia, Cina, India, Giappone e Dubai. È una cosa strana, ma molto interessante.

D: Secondo te il pubblico generale è più propenso ad accettare l’EDM? Presto avremo il TomorrowWorld e a quanto sembra attira moltissime persone.

R: So che in Europa vengono un sacco di ragazzi ai concerti, soprattutto in Italia, di circa 17-18 anni. Non ho fatto spesso il DJ negli Stati Uniti, perché è Martin a fare i concerti americani.

D: Avete fatto parecchi remix. Qual è il tuo preferito?

R: Mi piace il mix “Behind the Wheel/Route 66”.

D: Riesci ancora a essere una persona come le altre pur facendo parte dei Depeche Mode?

R: Il gruppo è famosissimo, ma noi riusciamo a fare una vita tutto sommato normale. Non occupiamo la cronaca scandalistica, e viviamo normalmente. Dave è il dio del rock, io sono l’uomo comune che incontri per strada.

Di Melissa Ruggieri

fonte accessatlanta.com

traduzione a cura di Barbara Salardi esclusivamente per Depeche Mode e Dintorni

 

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Soothe My Soul dei Depeche Mode nel trailer della serie tv Dracula

La serie televisiva statunitense e inglese ‘Dracula‘, basata sull’omonimo libro di Bram Stoker, debutterà il prossimo 25 ottobre, per 10 serate, sul network NBC.

Sarà l’affascinante Jonathan Rhys Meyers (The Tudors, Shelter, Velvet Goldmine, Alexander) a vestire i panni del protagonista Dracula, che con il nome di Alexander Grayson, imprenditore americano, decide di recarsi nella Londra vittoriana per vendicarsi delle persone che lo hanno tradito secoli prima.

La serie spazia tra il genere fantasy, drammatico e sentimentale – Dracula nutrirà una profonda ossessione per Mina Murray (Jessica De Gouw della serie televisiva ‘Arrow‘) che ha un’incredibile somiglianza con la moglie defunta.

Quello che vi proponiamo è il secondo trailer che la NBC ha messo in circolazione e che contiene il brano Soothe My Soul secondo singolo estratto da Delta Machine, ultimo lavoro dei Depeche Mode.


Coreografie per le date italiane del Delta Machine Tour

blog

Depeche Mode e Dintorni e Violator dot it,  in occasione delle due date estive del Delta Machine Tour dei Depeche Mode, si uniscono in una collaborazione molto importante e simbolica, una vera e propria tradizione per molti fans italiani del mitico trio di Basildon.

Infatti, durante la data del 18 luglio a Milano e quella del 20 a Roma, tutti voi (se lo vorrete) sarete parte fondamentale di una coreografia da noi elaborata.

La coreografia consiste nell’esposizione di cartelli in A4 con una frase che siamo sicuri sarà di vostro gradimento, come speriamo anche per Martin, Dave e Andy.

Queste due date italiane saranno qualcosa di magico, indescrivibile e indimenticale, che ci farà sentire tutti uniti come non mai, e questa coreografia sarà la cornice perfetta della serata.

Non possiamo svelarvi altro per ora, se non che i cartelli verranno distribuiti una volta all’interno dello stadio.

La richiesta che alcuni ci hanno fatto, riguardo la coreografia per tribuna e curva, è stata accolta molto volentieri.
Quindi, per tutti i settori (sia Milano che Roma), si potrà accendere la luce del cellulare (alzandolo in alto ovviamente) durante Enjoy The Silence.

MILANO SAN SIRO: VALE PER TUTTI GLI ANELLI NUMERATI ROSSO, VERDE, BLU, I LATERALI E IL PRATO.
ROMA STADIO OLIMPICO: VALE PER TUTTI QUELLI CHE HANNO TRIBUNA MONTE MARIO NUMERATA, DISTINTI NORD E SUD OVEST NUMERATA, CURVA NORD E SUD NUMERATA , CURVA NORD E SUD LATERALE NUMERATA E PRATO.

Seguite l’evento su facebook e spargete la voce!! www.facebook.com/events/349364145191628

Noi non stiamo più nella pelle! E voi?

_________________________________________________________________________

We are pleased to announce that Depeche Mode e Dintorni and Violator dot it are going to join in a very important and simbolic effort, in view of the Depeche Mode two italian summer gigs of Delta Machine Tour.
Actually, on the 18th and 20th of July concerts (in Milan and Rome, respectively) all of you could be a fundamental part of a choreography we’re working out.

It consists in showing all together an A4 board, with a line we are sure you all are going to like, and we hope Martin, Dave and Andy will enjoy too.

We really hope these two italian concerts will be something magical and unforgettable and that the choreography will be a perfect frame containing all our common joy to be there!

We cannot disclose anything now, but that the boards will be handed out at the stadium.

We can hardly wait to be there! And what about you?


Goodbye dei Depeche Mode nella terza stagione di Luther

Luther è una serie televisiva britannica, di genere drammatico e poliziesco.
La prima stagione, composta da sei episodi della durata di sessanta minuti ciascuno, è andata in onda su BBC One dal 4 maggio all’8 giugno 2010, seguita da una seconda stagione, composta di quattro episodi, in onda sullo stesso canale dal 14 giugno al 5 luglio 2011.
In Italia, è stata trasmessa la prima serie, dal 6 gennaio al 10 febbraio 2011, su Fox Crime.

La serie è stata rinnovata per una terza stagione, in onda quest’anno sempre su BBC One.
A rendere ancora più speciale la terza stagione è senza dubbio la colonna sonora, Goodbye dei Depeche Mode.
Goodbye (testo e musica di Martin Gore) è la 13a traccia dell’ultimo lavoro dei Depeche Mode, Delta Machine (13° album in studio della band) pubblicato a marzo 2013.

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Il video di ‘Broken’ studio session e l’arrivo di ‘Soothe My Soul’ a maggio

Dopo ‘Heaven’ e ‘Soft Touch/Raw Nerve’ arriva la versione in studio di ‘Broken’. Il brano è leggermente differente da quello contenuto nel CD.
Video diretto da Timothy Saccenti.

by Anton Corbijn

by Anton Corbijn

Altra novità riguarda ‘Soothe My Soul’ che uscirà nel mese di maggio come secondo singolo di Delta Machine. Tra i vari remix di ‘Soothe My Soul’, figura anche quello di Black Asteroid.
Questo è quanto riportato sul sito ufficiale depechemode.com:

6 track maxi single – worldwide physical and DSP release on May 13th (May 14th in North America)
Soothe My Soul (Steve Angello vs Jacques Lu Cont Remix)
Soothe My Soul (Tom Furse – The Horrors Remix)
Soothe My Soul (Billy F Gibbons and Joe Hardy Remix)
Soothe My Soul (Joris Delacroix Remix)
Soothe My Soul (Black Asteroid Remix)
Soothe My Soul (Gregor Tresher Soothed Remix)

2 track CD single – worldwide physical and DSP release on May 13th (May 14th in North America)
Soothe My Soul (Radio Edit)
Goodbye (Gesaffelstein Remix)

Soothe 12 inch Vinyl single – worldwide physical release on June 10th (June 11th in North America)
Side A
Soothe My Soul (Steve Angello vs Jacques Lu Cont Remix)
Soothe My Soul (Matador Remix)
Side B
Soothe My Soul (Destructo Remix)
Soothe My Soul (Gregor Tresher Remix)

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Depeche Mode al Bilbao BBK Live online sul sito di columbia records

Il live dei Depeche Mode al Bilbao BBK online sul sito di columbia records

Bilbao BBK Live si sposta in un area più ampia che, quest’anno, sarà in grado di ospitare 20.000 persone. Un’area verde naturale (7.000 alberi) che misura un totale di 340.000 metri di superficie piana, 120.000 a disposizione per il campeggio.
Il Bilbao BBK Live festival si svolgerà dall’11 al 13 luglio e ospiterà band come Editors, Mark Lanegan Band, Biffy Clyro, Fatboy Slim, The Hives, Klaxons, Two Door Cinema Club, Alt-J e Soulwax, e come headliners Green Day, Depeche Mode e Kings of Leon.
I Depeche si esibiranno l’11.07.13 e il live completo sarà in streaming online, come anche le altre date del tour dei Depeche, su columbiarecords.com/depechemode, sito che già da ieri ha reso disponibile il concerto del 24 marzo scorso a Vienna, evento organizzato per celebrare l’uscita di Delta Machine.
Ma in questi giorni i Depeche Mode hanno anche annunciato le nuove date del tour, quelle invernali, che trovate su depechemode.com/tour dove tra le altre cose compaiono già i primi nomi dei gruppi di supporto (CHVRCHES a Milano e Matthew Dear a Roma)

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Depeche Mode nella soundtrack del nuovo video game ‘Injustice: Gods Among Us’

Depeche Mode nella soundtrack del nuovo video game 'Injustice Gods Among Us'

Depeche Mode presenti nella soundtrack del nuovo video game per Xbox 360 e PS3Injustice Gods Among Us‘,  in uscita il 19 aprile 2013. Oltre al gioco, nello stesso giorno sarà reso disponibile l’album con tutte le soundtracks in formato CD digitale su etichetta WaterTower Music (Warner Bros. Records)
Il brano n° 5 del gioco è ‘Angel‘ da Delta Machina, 13° album in Studio dei Depeche Mode, pubblicato lo scorso 26 marzo su etichetta Sony/Columbia Records.

Injustice Gods Among Us è ambientato in un mondo in cui si confondono i confini tra bene e il male. I giocatori potranno sperimentare eroi e criminali impegnati in epiche battaglie su larga scala.
Protagonisti:  Batman, Green Arrow, Cyborg, Harley Quinn, Nightwing, Solomon Grundy, Superman, The Flash, Wonder Woman, Lanterna Verde e molti altri.

Aggiornamento del 07.10.13:

Gli avvistamenti degli ultimi mesi hanno avuto conferma da parte di Warner Bros. Interactive, che ha annunciato il prossimo arrivo di Injustice: Gods Among Us Ultimate Edition, anche su PlayStation Vita e PS4.

La nuova edizione arriverà il 29 novembre su PC, PlayStation 3, Xbox 360 e dunque anche su PlayStation 4 e PlayStation Vita, per la prima volta. L’Ultimate Edition include i contenuti originali più tutti i DLC usciti successivamente.

I DLC contenuti in Injustice: Gods Among Us Ultimate Edition, includono personaggi come Lobo, Batgirl, General Zod, Martian Manhunter, Zatanna, oltre a Scorpion, personaggio proveniente dalla serie Mortal Kombat e re-immaginato da Jim Lee, Co-Publisher di DC Entertainment. Oltre a ciò, più di 40 skin extra per i personaggi e 60 missioni S.T.A.R. Labs, originariamente disponibili come DLC, sono ora disponibili dall’inizio del gioco. Nella versione Americana del gioco sarà presenta anche la colonna sonora con un esclusivo brano di Jane’s Addiction intitolato “Another Soulmate” e 11 canzoni di popolari artisti come Depeche Mode e AWOLNATION.

High Voltage si è occupata dell’adattamento del gioco alla next gen con funzionalità nuove legate al Touchpad e collegamento con PSN e social network. La versione PlayStation Vita è stata invece curata da Armature Studio.

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.


Depeche Mode primi nelle vendite italiane

Le classifiche della settimana dal 25 al 31 marzo

La classifica degli album più venduti in formato fisico e digitale della settimana dal 25 al 31 marzo si apre con il debutto alla posizione #1 di Delta Machine, il 13esimo album in studio dei Depeche Mode. Segue alla #2 Marco Mengoni con #PRONTOACORRERE, mentre alla #5 troviamo Fedez con Sig. Brainwash – L’Arte Di Accontentare. Alla #6 esordio per Trilogia 1983-1989 dei Litfiba, seguito alla #7 da The Next Day di David Bowie.

Scalano 10 posizioni i One Direction con Take Me Home, che raggiunge la #15; segue alla #16 Inno di Gianna Nannini, in salita di una posizione. Alla #19 registriamo la new entry di Nicola Piovani con il nuovo album Piovani Cantabile. La posizione #21 va a Sun di Mario Biondi, mentre alla #26 c’è Justin Timberlake con The 20/20 Experience. Sono 10 le posizioni in più per The Truth About Love di P!nk, che passa dalla #37 alla #27, seguita alla #28 da Lucio Dalla con Qui Dove Il Mare Luccica ed alla #29 da Chiara con Un Posto Nel Mondo.

Debutta alla #31 Comedown Machine, il nuovo album dei The Strokes. La posizione #34 è occupata da Baby K con Una Seria, seguita alla #35 da Biagio Antonacci con Sapessi Dire No, che guadagna 11 posizioni e festeggia la 50esima settimana in chart. People, Hell & Angels di Jimi Hendrix questa settimana è alla #41. La prima parte della top 100 è chiusa da Lucio Battisti con Battisti 70mo alla #44.

Passiamo alla #53, dove sale di una posizione Quello Che Non Ti Ho Detto dei Modà, seguito alla #54 da Up All Night dei One Direction, che sale di ben 13 posizioni. I Modà tornano alla #67 con Sala D’Attesa; segue alla #68 Dido con Girl Who got Away.

Rientra in chart alla #75 Back In Black degli AC/DC, seguito alla #76 dalla new entry di Enzo Jannacci con El Portava I Scarp Del Tennis. La #79 va ad Antonello Venditti con TuttoVenditti; segue alla #80 Janis Joplin con The Essential Janis Joplin. Re-entry anche per Live At River Plate degli AC/DC, che si aggiudica la #86. Alla #98 ritroviamo Enzo Jannacci con un altro nuovo ingresso, 30 Anni Senza Andare Fuori Tempo. Chiudono alla #100 gli Hurts con Exile.

Nella classifica dei singoli più scaricati, L’Essenziale di Marco Mengoni si conferma ancora una volta alla #1. Guadagna 2 posizioni Just Give Me A Reason di P!nk, che passa dalla #6 alla #4.

fonte sonymusic fimi


In anteprima ‘Soothe My Soul’ il nuovo video dei Depeche Mode

Soothe My Soul videoDal secondo singolo di “Delta Machine” arriva il video di ‘Soothe My Soul

La regia del video è di Warren J. Fu, che ha lavorato (per la Industrial Light & Magic, o ILM) nei tre prequel della trilogia di Star Wars, ha diretto anche il video di “Derezzed” (soundtrack di Tron Legacy) dei Daft Punk, “You Only Live Once” dei The Strokes, “Runaways” e “Miss Atomic Bomb” di The Killers. Ha svolto il ruolo di concept artist nel film Star Trek (2009), “Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo” e  “La maledizione della prima luna” (2003). J. Fu ha svolto il ruolo di visual effects art director nel film “Terminator Salvation” (2009) ed è stato lead concept designer: ILM nel film “A.I. – Intelligenza artificiale” (2001). Il suo nome compare anche nel video game “The Lord of the Rings: The Battle for Middle-Earth” I e II.

Per quanto riguarda il video di “Soothe My Soul” possiamo notare due particolarità: video realizzato in 4:3 e il “bianco e nero”. Questi due fattori determinano lo stile visionario di J. Fu. Nel video compare la band, un serpente e un elegante nudo femminile. Anche questo video nasconde dei simbolismi.

Personalmente posso dire che “Heaven” di Timothy Saccenti e “Soothe My Soul” di Warren J. Fu sono entrambi sui generis, e rappresentano in modo dignitoso lo stile anticonvenzionale dei Depeche Mode.

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.

Recensione: Delta Machine l’essenza dei Depeche Mode

Si intitola Delta Machine il nuovo album dei Depeche Mode dal 26 marzo

Ci siamo! Spicca il volo oggi Delta Machine, 13° album in studio dei Depeche Mode su Columbia Records, prodotto da Ben Hillier e mixed da Flood. Detta così, per i meno accaniti, può sembrare una notizia come tante ma (e il “ma” è enorme) non lo è!
Delta Machine è l’essenza dei Depeche Mode, è uno scrigno che contiene un tesoro di inestimabile valore, le loro anime più blues e maledettamente elettroniche che potessero mai tirar fuori.
Questa è l’ennesima dimostrazione di quanto i Depeche Mode non siano banali, commerciali, ripetitivi e decadenti.
Delta Machine è la spugna impregnata di quelle sonorità che caratterizzano la lunga carriera musicale della band, dalle loro origini più cupe, al blues (qui molto più marcato) fino all’elettronica più sperimentale. E’ graffiante, maledetto, emozionale, sferzante, malinconico. Questo album è  l’unità degli elementi fondamentali che costituiscono i Depeche Mode.
Quindi, correte nei negozi, acquistate Delta Machine, fate i vostri consueti rituali di ascolto (se ne avete), e godetevi ogni singolo suono. Ne uscirete stravolti e coscienti del fatto che quello che avete appena ascoltato è ciò di cui avevate bisogno. Ma attenzione!! Delta Machine può causare dipendenza.

Seguite il nostro sondaggio su facebook, votate il brano preferito e dateci il vostro parere su Delta Machine

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.

La video intervista di Telerama.fr a Dave Gahan

Intervista a cura di Télérama.fr

Quali sono i testi di Delta Machine che ti vengono in mente?
DG: «’Welcome to my world’, ‘Broken (from the start)’ e ‘Goodbye’»

Una canzone che ti emoziona a tal punto da farti piangere?
DG: «Tutte le canzoni dell’album ‘After The Gold Rush’ di Neil Young.»
Perchè?
DG: «La sua voce, le parole che usa per esprimere i suoi sentimenti, la sua onestà, e il modo che ha di narrare le storie.»

Depeche Mode è una dipendenza?
DG: «Non per me. Amo la musica che componiamo, è un viaggio non una dipendenza. E’ una storia che dura da più di venti anni, abbiamo fatto musica per gran parte della nostra vita.»

Blues VS Synth-pop
DG: «Sai, il titolo dell’album, ‘Delta Machine’, testimonia le radici blues del disco. Credo sia un bel connubio quello tra synth e blues. Molti degli artisti che si ispirano al blues oggi, da Mark Lanegan, Nick Cave, Led Zeppelin ai Rolling Stones, prendono influenze come il blues o il gospel, per creare qualcosa di personale. Noi facciamo un pezzo in modo tradizionale, pop per esempio, e la personalizziamo con il blues.»

Esibirsi negli stadi
DG: «Si. E quindi?»
Ti piace?
DG: «Si, mi piace! Recentemente ci siamo esibiti in posti più piccoli per presentare il nuovo album. Abbiamo suonato i nuovi brani e i vecchi più apprezzati. E’ stato interessante tornare ad esibirsi nei club, è differente perchè più intimo ma anche spaventoso. Esibirsi negli stadi si adatta molto bene alla nostra musica, perchè la nostra musica ha bisogno di spazio, è cinematografica e spesso richiede la partecipazione del pubblico. E’ come una grande festa. Amiamo il fatto che i nostri concerti tocchino vari posti, è come un grande viaggio.»

Il tuo primo ricordo legato alla musica?
DG: «Facile. Il mio primo ricordo musicale è legato al mio patrigno, che era un musicista jazz e suonava il sassofono, il clarinetto e il trombone. Ricordo che mi sedevo sulle scale e lo ascoltavo suonare.
Lui faceva parte di una band di musica jazz, credo abbia inciso anche un paio di dischi. Ascoltavo la musica dei grandi del jazz, quella che a mio avviso era il jazz più oscuro di quel periodo. Ascoltavo il mio patrigno suonare, l’ho visto esibirsi dal vivo, un paio di volte ho assistito alle prove della sua band e… questo è il mio ricordo.»

La tua voce
DG: «Qualcosa che ho ancora?»

Far parte di una band
DG: «Far parte di una band è una sfida. A volte devi saper accettare le differenze. Spesso ti fa scoprire un apsetto della tua personalità che ancora non conoscevi. A volte ci sono differenze insormontabili… ma sai, dobbiamo provarci comunque.»

La band è come una squadra unita
DG: «Se qualcuno è a terra siamo tutti un pò a terra, è così che funziona.»

Malinconia e felicità
DG: «Sono molto vicini, non credi? L’uno nutre l’altro.»

Il mio errore più grande
DG: «Non saprei. A volte apro la bocca troppo in fretta, invece di star calmo e ascoltare. Nella vita si dovrebbe ascoltare di più, invece di parlare.»

Rallentare o accellerare?
DG: «Questa è una bella domanda. Beh, si dovrebbe accellerare prima di poter rallentare, e, a volte, rallentare per poter accellerare più velocemente. Uno alimenta l’altro, ma rallentare permette di far emergere cose incredibili, cose che non immagineresti mai, e lavorando in una band ho imparato che è meglio dare spazio agli altri di esprimere le proprie idee, perchè si può rimanere piacevolmente sorpresi, soprattutto se stai scrivendo una canzone e pensi di averla finita, loro riescono a darti un giudizio secondo il loro punto di vista. »

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.

Ascolta Soothe My Soul secondo attesissimo single dei Depeche Mode

by Anton Corbijn

by Anton Corbijn

Soothe My Soul” secondo attesissimo single tratto da Delta Machine, 13°album in studio dei Depeche Mode, è stato trasmesso in prima mondiale questa mattina sulle frequenze di BBC Radio 6.
Gahan e soci lo avevano dichiarato più volte: “Delta Machine si avvicina molto ai nostri vecchi lavori” e con “Soothe My Soul” arriva la conferma.

Il brano, che abbiamo avuto il piacere di ascoltare lo scorso 11 marzo al Live On Letterman, è una sferzata di elettronica, che in alcuni momenti ricorda i più coinvolgenti sound anni 80 mentre (azzardando un giudizio molto personale) in altri (tipo il ritornello) un rockabilly/rock anni 50.
Soothe My Soul” – non conosciamo ancora la data di pubblicazione –  sfida la vostra imperturbabilità, non riuscirete a stare fermi!


video intervista ai Depeche Mode: «Heaven è uno dei motivi per cui continuo a fare musica» rivela Dave Gahan

video intervista ai Depeche Mode «Heaven è uno dei motivi per cui continuo a fare musica»

Depeche Mode – The Making Of Heaven – Delta Machine

Nuova video intervista in parte girata a New Orleans. La band parla della realizzazione del single Heaven e l’importanza di questo brano.

Dave: «In tutti questi anni, Martin ha scritto un sacco di canzoni incredibili che ho avuto la fortuna di cantare. E’ come se mettessi i miei stivali preferiti, quelli che indosso da tanti anni. Questo brano mi calza a pennello. Appena ho ascoltato la demo sapevo esattamente come volevo interpretare la canzone.  Non ci sono altri brani come questo nel disco.»

Martin: «E’ bello fare qualcosa di diverso ogni volta, qualsiasi cosa. Magari qualcosa di semplice purchè non ci si ripeta. Heaven è stata composta al piano. Avevo scritto gli accordi, la linea vocale e il testo prima ancora di avvicinarmi ad un computer.»

Andrew: «Non siamo una band come tutte le altre. Non c’è quello che suona la batteria o quello che suona il basso. Il nostro è un lavoro di squadra e con i Depeche Mode la fortuna è che scriviamo sempre fuori dallo studio di registrazione. Come ha fatto Martin con Heaven.»

Dave: «Ho capito subito che questa canzone sarebbe stata l’asse portante del disco. Il resto dell’album doveva essere allo stesso livello. Heaven è uno dei motivi per cui continuo a fare musica.»

Qui trovate alcune screencaps dell’intervista.

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.

Depeche Mode al David Letterman Show 11 marzo 2013

Depeche Mode al David Letterman Show 11 marzo 2013

Lunedì 11 marzo 2013 i Depeche Mode saranno all’Ed Sullivan Theater di New York, ospiti del Letterman Show per un’esibizione live preceduta da un’intervista con il mitico David Letterman.
Show in diretta webcast su CBS.com e VEVO.com.
In Italia verrà trasmesso su Rai5 il giorno successivo.
Per altre info visita m.bwwtvworld.com

Depeche Mode al David Letterman Show 11 marzo 2013

  • E’ vietata la riproduzione anche solo parziale di questo articolo, senza indicarne provenienza, senza chiedere l’autorizzazione agli autori o i dovuti crediti al Blog.